Memora per i beni culturali

la piattaforma web per catalogare e valorizzare il patrimonio culturale presente sul territorio piemontese: lo strumento innovativo che la Regione Piemonte offre per la descrizione dei beni culturali, la raccolta degli oggetti digitali e la fruizione libera e gratuita sul web

Presentazione di Mèmora - 17 aprile 2018
Consulta tutti i materiali

il progetto parte da lontano e ha visto la migrazione in un unico applicativo di migliaia di oggetti digitali, schede e inventari di centinaia di enti

un patrimonio destinato a crescere giorno per giorno per mettere in luce qualità, quantità e varietà

un ecosistema condiviso a livello regionale

un unico progetto

realizzato dal CSI Piemonte, integra gli applicativi finora utilizzati dagli istituti culturali, superando la divisione tra beni archivistici e museali

una piattaforma pubblica libera e gratuita

garantisce alti standard di sicurezza, affidabilità e reperibilità dei dati conservati

come aderire a Mèmora

I soggetti pubblici e privati che desiderano aderire a Mèmora devono predisporre richiesta di adesione sottoscritta dal legale rappresentante o suo delegato, alla quale dovranno essere allegati i seguenti documenti sottoscritti:

Se non hanno mai utilizzato i precedenti sistemi informativi Guarini e/o TecaDigitale, devono anche:

Tutti i documenti devono essere inviati all’indirizzo PEC culturaturismosport@cert.regione.piemonte.it e in copia conoscenza a protocollo@cert.csi.it

Previa autorizzazione da parte di Regione Piemonte, il CSI Piemonte provvederà alla configurazione e a comunicare le credenziali per l’accesso alla piattaforma.

documentazione disponibile

lo strumento per gli operatori

software open source

basato su CollectiveAccess, si avvale di una community internazionale che garantisce standard tecnici e aggiornamenti continui

standard descrittivi iternazionali e internazionali

utilizza standard ICCD, ISAD, ISAAR e NIERA

archivio ibrido e relazioni

descrive in modo integrato i beni culturali e permette di stabilire relazioni tra le risorse

oggetti digital

i contenuti testuali possono essere corredati da immagini, video, audio, documenti digitali e 3D

schede progetti

è possibile strutturare progetti di riordino e digitalizzazione e definire le aggregazioni “archivi” e “collezioni”

interoperabilità

consente di esportare dati nei formati più diffusi: XML, Excel, MARC

georeferenziazione

offre strumenti per geolocalizzare e visualizzare le risorse su mappe

schede speciali

integra set di dati personalizzati per descrivere ad esempio strumenti musicali o disegni tecnici

file immagini

crea in automatico 6 formati scaricabili

torna all'inizio del contenuto